Planimetria catastale online: la correzione

Planimetria catastale online: la correzione

Oggi facciamo un piccolo ripasso su uno dei documenti più importanti a cui i tecnici si trovano a dover lavorare di frequente, la planimetria catastale. Ne avevamo già parlato approfonditamente nell’articolo dal titolo Planimetria Catastale Online, quando serve e come richiederla, dove, oltre a specificare le caratteristiche proprie di tale documento, avevamo sviscerato i sistemi per richiederlo direttamente online.

Bene, in questo post riepiloghiamo – in poche parole e punto per punto – le peculiarità delle planimetrie e, successivamente, vediamo come richiederne una modifica sempre via Web.

Cos’è una planimetria catastale?

Partiamo con una definizione. La planimetria catastale, volendo semplificare, è la carta d’identità di un immobile: rivela tutte le generalità della proprietà. È un disegno tecnico sul quale vengono annotate le informazioni numeriche e descrittive che riguardano i contorni dell’immobile e le suddivisioni interne. Vi si possono trovare: la rappresentazione in piano dell’immobile, le suddivisioni interne, le destinazioni d’uso dei locali, le altezze interne, i confini dell’immobile, il piano dell’immobile e così via.

Quando serve la planimetria catastale?

La planimetria catastale viene tipicamente richiesta in fase di acquisto di un immobile. Gli acquirenti, infatti, possono dedurre da tale documentazione, informazioni dettagliate sulla futura proprietà e verificare se, nel corso degli anni, l’immobile ha subito o meno delle modifiche. Viene depositata presso l’Agenzia del Territorio (ex Catasto) ed è indispensabile in tutti i processi notarili.

Come richiedere la planimetria catastale?

La planimetria catastale può essere richiesta presso l’Agenzia del territorio o sfruttando il servizio online di Pratitek. Per accedervi sono necessari alcuni dati che identificano l’immobile in maniera univoca, ovvero: generalità del titolare dell’immobile e dati catastali dell’immobile (comune, provincia, foglio, particella e così via).

Come modificare una planimetria catastale?

E veniamo ora alla correzione. La planimetria infatti deve essere aggiornata a ogni modifica rilevante dell’immobile. Ad esempio, nel caso di variazioni che riguardano la suddivisione interna degli spazi o l’ampliamento dell’area d’uso, è necessario ri-depositare la planimetria all’Agenzia del Territorio.

Il nostro sito offre anche questo servizio, raggiungibile alla pagina Correzione Planimetria Catastale. Un nostro tecnico abilitato seguirà la pratica per vostro conto e procederà alla correzione della planimetria nell’arco di 20 giorni al massimo.